giovedì 29 novembre 2007

Umanità

Perché il più grande pericolo per l'umanità è l'umanità stessa?

Siamo persone che avvelenano cibi di altre persone (e poi lo mangiamo anche noi). Produciamo farmaci per rivenderli a prezzi esorbitanti, fregandocene delle epidemie che ci stanno uccidendo. Distruggiamo la natura per pochi soldi ed i nostri figli pagheranno cento volte tanto. Produciamo armi per ucciderci e difenderci. Creiamo divinità per ascoltarci e non diamo retta a chi ci sta affianco. Temiamo che il diverso possa farci male, quindi lo assaliamo per primi. Lottiamo per ideali e disconosciamo gli ideali altrui.....
Siamo caucasici, asiatici, africani... Uomini, donne. Comunisti, fascisti, democratici, repubblicani, monarchici.... Siamo atei, crediamo in Javé, Hallah, Buddha, Crishna, Cristo, Manitù,Confucio, il Supremo Architetto... Ascoltiamo classica, metal, house.... Siamo carnivori, vegani, vegetariani, onnivori... Viviamo in palazzi, capanne, igloo, ville, grotte.... In ogni caso, siamo umani.
2 gambe, 2 braccia, 46 cromosomi, due occhi, una bocca, un cuore, un fegato, un intestino, un cervello... Siamo tutti parte di un solo insieme chiamato Gaia che comprende la Terre, la flora, la fauna e tutto quanto si trovi sotto il cielo, fino ai più profondi strati del nucleo. Siamo una cosa sola, parte di una cosa più grande.
La domanda iniziale non dovrebbe esistere, invece... basta aprire il giornale, accendere la tv, andare in giro per notare che qualcosa non funziona. A volte ho il dubbio che ci sia un difetto di programmazione che ci trasciniamo da sempre.

Abbiamo imbrigliato la forza dell'atomo e per prima cosa ne abbiamo fatto bombe.

Drvso
Posta un commento