domenica 17 giugno 2007

la terra dei pirla

Ieri sera è successo qualcosa che temevo.
Ero a cena con amici in una specie di ristorante turco. Alla fine del pasto ci siamo trovati a chiacchierare con il gestore. Il discorso, dopo brevi battute, è caduto sul solito tema della sicurezza.
Il gestore si lamentava del fatto che: in pieno giorno, in circonvallazione, a Milano, alcuni attivisti per la liberazione di cellulari, autoradio (e quant'altro si possa avere in macchina) avessero fatto una visita alla macchina del cognato...
Questi lamentava il fatto che "in Italia ognuno fa il cazzo che vuole, questo è diventato un paese i ladri" (sic). Il che è tutto dire....

Potrei, adesso, lasciarmi andare in ingiurie razziste o populiste. Potrei dire che è anche colpa degli immigrati e che molto probabilmente chi gli ha fatto la macchina è albanese. Potrei far notare che in un paese in cui tutti fanno i cazzi loro, lui ha aperto un locale e nessuno gli ha chiesto dove ha preso i soldi. Potrei iniziare a parlare male dei nostri onorevoli e di come, per aumentare le proprie ricchezze hanno dato inizio a questo gioco al massacro fatto di impunibilità, legalizzazione del reato, etc.
Etc, etc, etc, etc....
Non farò nulla di simile, è troppo facile, inoltre, non proverei piacere a scrivere le solite affermazioni dell'uomo della strade, per quello hanno inventato la tv. è troppo facile insultare il nuovo venuto ed il governo e trascurare la realtà dei fatti: la sicurezza personale non è garantita.

Mi limiterò ad un laconico: questa è, ormai, l'Italia.
Abuso edilizio, mafiosi in parlamento, bancarottieri in banca d'Italia, ladri e stupratori per le strade (che alla peggio si fanno una notte di carcere), indulto, etc. Non chiedo leggi speciali, polizia meglio equipaggiata o controlli più severi: mi basterebbe sapere che esiste la legge e la si fa rispettare. Tutto ciò non si ottiene con la repressione, la ghettizzazione, et similia, basta educare. Educare al reciproco rispetto e alla legalità. Oggi siamo educati alla legge del più furbo.
Se questa è civiltà? SPeriamo che ricominci la preistoria.....
Posta un commento