venerdì 27 luglio 2007

Sempre il solito buon caffé

La vita richiede sudore, lacrime e sbattimento (il sangue l'ha preso l'ufficio delle entrate).
è noto, per chi legge questo blog, che vivo nel vano tentativo di diventare uno scrittore. Ieri sera ho avuto uno schiaffo morale, ho visto "The big Lebowski".
Premetto che ero in condizioni Lebowski, il che aiuta nella visione di certi film. Sarà che mi sono immedesimato in molti personaggi. A partire da Drugo (che da me differisce per una g e una S) in ognuno di loro ho visto qualcosa di mio in varie epoche della mia crescita. Tutto ciò a contribuito a farmi guardare il film con attenzione e occhio critico (il fatto che ci fosse Lapo che, come me, cerca di fare l'attore è un altro rafforzativo all'attenzione -->John Turturro è grande nella parte di Jesus).
Credo di aver visto i migliori personaggi di u film. Tutti avevano uno spessore che li rendeva veri. Avevano ritmo ed esistevano con vita propria. Sembra facile farli così. I fratelli Cohen ci sono riusciti ('sti newyorkesi sono avanti, soprattutto se hanno sangue ebraico o italiano).
Dopo quel film, sto rimettendo in discussione tutto il libro! voglio dei personaggi altrettanto veri!
Il momento di agire e sbattersi è arrivato, perché solo il sacrificio (o nascere ricchi) da dei risultati! Chi si ferma è perduto

Also sprach Druso!


Ps
Ho assicurato la moto: da domani, se vedete una honda grigia, scappate! non so guidare! e conto di fare le stesse puttanate che faccio in bici
Posta un commento