domenica 10 febbraio 2008

Elezioni anticipate

Quest'anno non ho idee per il voto.
So chi non voterò certamente, peccato che non resti nessuno. Sono contrario alla scheda bianca ed al non voto, quindi mi recherò a commettere il mio dovere. Sì commettere, perché votare quella gente è un crimine.
Silvio & co non si votano per principio, essenzialmente per giustizialismo, voglia di democrazia e per dichiarata ostilità ai partiti cattolici, la mafia eMastella. Il PD ha al suo interno Rutelli ed una valanga di teocom (un tempo detti cattocomunisti), più un vasto sottobosco di personaggi cui non darei posto neanche nel mio gabinetto. Il centro è qualcosa che ho sempre definito inutile, usando la definizione giacobina: sono la palude. L'estrema sinistra mi sta deludendo (ho votato Bertinotti per una vita e guarda cosa mi combina: A Fausto il mondo è andato avanti, aggiornati!!!!!). I partiti minori saranno spazzati via (si spera): non voglio più vedere Dini & co a rompere i coglioni dall'alto del loro 0,9%.
Restano i movimenti spontanei alla Grillo, ma non sono tanto convinto.
Di certo, nessuno riuscirà ad avere una maggioranza, perché la gente è confusa.

Rimangono gli zoccoli dura, quelli che leggono solo i giornali di una certa parte e seguono solo certe correnti ideologiche, ma sono personaggi troppo ottusi per comprendere la reale situazione del paese. Li lascio immersi in Libero e nell'Unità a crogiolarsi nei loro luoghi comuni, ormai sono una minoranza.
Spero che la chiesa e la mafia (notate la differenza?) non interferiscano troppo con le loro indicazioni di voto....

Il 13 aprile si avvicina: buona fortuna a tutti gli italiani. Questa volta rischiamo di sprofondare nella merda!
Posta un commento