giovedì 23 ottobre 2008

Luce diffusa


Spesso ho inveito contro l'inquinamento luminoso, reo di togliermi le stelle. Il cielo di Milano è, da anni, orfano delle stelle meno luminose, persino la Via Lattea si confonde nel chiarore artificiale delle luci elettriche.
C'è, però, un momento in cui apprezzo la presenza della luce elettrica: le serate nuvolose. Sarà ridicolo: io adoro il colore rossastro del cielo nuvoloso. Le sagome degli alberi sono nitide e assumono un'aria magica, degna del miglior racconto fantasy.
Drvso
Posta un commento