lunedì 9 marzo 2009

Il fiore più bello

È risaputo che amo i fiori, li considero opere d'arte ineguagliabili per forma e colore (trascuro il profumo perché sono un pirla di tabagista e sento poco gli odori...).
Ieri ho approfittato della tecnologia per mandare gli auguri a quasi tutte le donne che conosco (leggasi amiche su FB); tramite cellulare era impossibile (minga de dané). Ho preso una foto della mimosa nel giardino di mia sorella e ho taggato i nomi di tutte. Purtroppo il limite di tag è 30 per foto, dopo la 60° sulla seconda foto ho scritto "auguri anche a chi manca" (abbiate pietà di me! sono solo un uomo). Non cercavo ringraziamenti, né volevo fare breccia in altrui cuori. Una cosa carina per festeggiare le mie amiche, senza alcuna pretesa né secondo fine: il classico bel gesto che non costa nulla.
Posso giurare sul fatto che era solo una carineria gratuita, fatta con il cuore.
Con mia grande gioia e meraviglia, quel piccolo gesto ha riscosso un grande successo. Ricevo messaggi di apprezzamento, alcuni molto belli, che mi fanno un gran piacere e, non lo nego, un po' mi gasano. Quando voglio, so avere stile (scherzo!).
Per un colpo andato a segno non voglio, né posso, atteggiarmi a dottor amore, al massimo potrei essere lo Strangelove di Peter Sellers. Lungi da me lanciare messaggi su come ci si comporta con il gentil sesso, perché è una materia a me sconosciuta. Sono ancora scombussolato dal risultato.
Una cosa la posso dire: leggendoli, ho immaginato quei volti sorridenti. Ho immaginato un giardino in cui sbocciavano i fiori più belli: i sorrisi delle donne. Non esiste un fiore più bello. Come gli altri fiori non richiede molto per sbocciare, bastano poche attenzioni e un po' di Sole. Come gli altri fiori, sono delicati e basta poco per distruggerli. Piccoli gesti che noi uomini non sappiamo interpretare, ma che per loro sono tragedie. Gesti che anche io ho commesso in vita mia. Non so se sia riuscito ad accendere o spegnere più sorrisi, in vita mia.
Esiste un modo sconosciuto per noi ometti che si chiama universo femminile. Un mondo da cui mi sono tenuto distante per anni a causa di storie finite male, anche per causa mia. Da una parte temevo di ferire, dall'altra di essere ferito. Solo ora mi rendo conto di quanto quel mondo sia bello, variegato e irresistibile. Un mondo capace di portarti sulle stelle o gettarti nel baratro più profondo: un mondo che merita di essere vissuto con intensità.
Un bacio a tutte le donne!

Marco Drvso

PS
Il 2 di picche di chi sapete voi mi sta facendo più bene che male....
Posta un commento