giovedì 6 ottobre 2011

Salviamo il karma

Circa un paio d'ore fa, un personaggio inqualificabile, vicino viale Jenner, ha avuto la bella idea, mentre parlava la telefono, di stringerci e provocarsi dubbi danni alla propria auto.
Non so perché abbia deciso di prendere una traiettoria che derivava pericolosamente verso sinistra, né come abbia fatto a non vederci (il mezzo meccanico ha una stazza non indifferente ed eravamo affiancati). Fatto sta che mentre derivava a mancina, abbiamo suonato e frenato (allargarci era impossibile, salvo andare sul marciapiede e schiantarmi contro un platano).
Fatto sta che ci siamo toccati e subito ci siamo fermati per vedere i danni. Questo personaggio è sceso, ancora con il telefono in mano e mi ha subito detto "come cazzo guidi?". In quel momento ho rischiato di rovinarmi il karma, ma per fortuna è solo partito un vaffanculo, senza insulti, né contatto fisico. Poi si è lanciato in una pantomima esistenziale, minacciando di chiamare la polizia; peccato che stessimo già chiamando i vigili.
A quel punto, ha negato di essere al telefono, ha sparato una successione di stronzate olimpioniche degne del peggior governante ed è andato via. Giusto per dovere di cronaca: mi ha chiesto cosa avessi fumato... oltre al danno, l'insulto.
Io non sono stato un signore, perché gridavo come un'aquila (sempre senza insulti, né contatto fisico), mentre lui insultava bellamente.
Morale: lui ha il passaruote graffiato (ammesso che già non lo fosse), noi non abbiamo danni; ma ho tanto le palle girate. Mai conosciuto una persona così indisponente. È riuscito a far perdere le staffe a me, che non mi arrabbio mai.
Per fortuna, ho salvato il karma e non ho commesso alcun atto sbagliato, come insultare o peggio. Non valeva la pena rovinarsi il karma.
Per la cronaca, una ventina di minuti dopo abbiamo avuto la sfortuna di incrociarlo nuovamente (poco distante dal luogo del fattaccio, ma in direzione opposta), mentre faceva una svolta a sinistra non autorizzata e collezionava insulti da tanti altri utenti della strada.
A questo punto la domanda è d'obbligo: ma certa gente, quando guida, si rende conto di cosa sta facendo o confida nell'angelo custode? L'angioletto in questione, prima o poi, si girerà dall'altra parte e spero, per tutti, che non coinvolga altre persone....
Perché regalano la patente a tutti?


Marco Drvso
Posta un commento