martedì 6 novembre 2007

Una voce, una penna, un uomo

Oggi si è spento, a 87 anni, Enzo Biagi.
Piacesse o no, è stato uno dei più grandi giornalisti che il nostro paese ha avuto la fortuna di possedere. Una penna colta e sagace, capace di esprimere il proprio pensiero con maestria inarrivabile, per molti.
Le sue interviste sono sempre state all'insegna della sobrietà e dell'informazione percepibile per chiunque. Sapeva parlare e farsi capire da tutti, una capacità concessa solo ai veri comunicatori. Ho seguito molte di quelle interviste, godendone stile e profondità.
Mi è sembrato doveroso spendere qualche parola per uno dei maestri che hanno contribuito, seppur in modo indiretto, alla mia formazione. Era un personaggio che si poteva criticare per le idee, come tutti, ma inattaccabile come professionalità e abilità. Uno degli ultimi.

Drvso

4 commenti:

ALE ha detto...

ONORE A BIAGI GRANDE GIORNALISTA E GRANDE UOMO

Druso ha detto...

che sorpresa inaspettata! :-) :-)

Anonimo ha detto...

pirla!!!!

ale ha detto...

anonimo xchè nn firmi col tuo nome queste perle di saggezza?????