mercoledì 19 marzo 2008

Oltre il buio della notte

Arthur C. Clarke è stato un grande scrittore e scienziato, capace di anticipare molta della tecnologia moderna (non dimentichiamo che l'orbita geosincrona è detta "orbita di Clarke").
Insieme a Kubrick ha dato vita ad uno dei capolavori assoluti del cinema mondiale, considerato il più bel film del XX secolo (ammetto di aver preferito il film al libro, ma avevo 12 anni e non ero in grado di apprezzare).
In particolare ho adorato il racconto che da il titolo al post: la storia di Alvin di Loronei, ultimo nato nella città di Diaspar. Racconto ambientato in un remoto futuro in cui la Terra è ridotta ad un deserto e l'umanità, immortale, vive in una magnifica città tecnologica. Alvin è il "rivoluzionario" che riporta l'umanità sui giusti binari, quelli della ricerca e della curiosità.
Epocale è la frase scritta sul monitor del robot riparatore, comandato dal solo pensiero "ESPONETE IL VOSTRO PROBLEMA. SIETE PREGATI DI PENSARE IN MODO CHIARO".

Peccato! Per ogni cervello che sparisce, nascono 1000 cretini...

Drvso

1 commento:

Webcam ha detto...

Hello. This post is likeable, and your blog is very interesting, congratulations :-). I will add in my blogroll =). If possible gives a last there on my blog, it is about the Webcam, I hope you enjoy. The address is http://webcam-brasil.blogspot.com. A hug.