domenica 15 giugno 2008

Sicurezza?

La sicurezza è l'attuale mantra dell'informazione di regime. Da mesi siamo bombardati con servizi e articoli sull'emergenza sicurezza, come se il paese fosse piombato nel più profondo dei gironi danteschi, in un'anarchico far west.
Che la gente "abbia dato di matto" è un dato inoppugnabile. È sufficiente seguire la cronaca delle violenze casalinghe per rendersene conto. Ciò che contesto è il presunto aumento della criminalità nelle strade. Da quanto posso osservare, la situazione non è degenerata quanto vorrebbero farci credere. I veri delinquenti non sono in strada...
Le cause di questa, presunta, ondata di delinquenza sono da ricercarsi, esclusivamente, nell'azzoppata e lenta macchina della giustizia. In Italia non c'è certezza della pena e quattordici anni di: condoni, leggi discutibili, decreti ammazza processi, prescrizioni anticipate, indulti, hanno dato i loro frutti. Se paese è marcio, vorrei ricordare da che punto inizia a puzzare il pesce....
Giunti a questo punto, cosa fanno gli oligarchi? Vietano le intercettazioni telefoniche, eliminano reati, bloccano la magistratura, tolgono fondi alla polizia. Neanche i Monty Python sarebbero riusciti ad immaginare qualcosa di simile.
Così, tanto per farci ridere dietro dal mondo (come se l'esecutivo non fosse sufficiente), propagandando libertà, democrazia et similia: si portano i militari in piazza!
MA SIAMO IMPAZZITI? La truppa a pattugliare la strada? I militari per garantire l'ordine pubblico? In Europa?
Che qualcuno spieghi a Larussa & co che questi non sono metodi democratici! Per risolvere il problema sicurezza è sufficiente tenere in galera chi commette reati (nel senso: stiano in galera gli assassini, non gli oppositori del governo....). Abbiamo la magistratura, la polizia, i carabinieri, la guardia di finanza e quel drappello inutile dei vigili: sono pagati per garantire la sicurezza. Diamogli benzina per le auto e liberiamogli un pochino le mani, al resto penseranno loro.
Non servono leggi speciali, né strane alchimie, è sufficiente utilizzare le risorse di cui la repubblica è in possesso.
In ogni caso:NO AI MILITARI IN PIAZZA!! Questa scelta scellerata è il preludio della legge marziale e della fine dello stato di diritto!

Drvso

PS
ma una bella denuncia per procurato allarme a tutti i direttori dei tg?
Posta un commento