martedì 9 settembre 2008

Piccoli esperimenti

Domani (10/09/08) potrebbe essere ricordato (o meglio non essere ricordato) come il giorno in cui il mondo è finito.
Al Cern Ginevra (dove hanno inventato il web, tra le tante belle cose), vogliono riprodurre il big bang, tramite l'LHC (Large Hadron Collider) , un acceleratore di particelle.
Se tutto va come deve, Hawking non ha sbagliato ipotizzando "l'evaporazione dei buchi neri" (il concetto è molto più complesso, lo spazio è poco e per approfondire rimando a testi di fisica), l'acceleratore è costruito a regola d'arte e quisquilie simili: il mondo avrà a disposizione una mole di dati mai vista. La scienza progredirà con un balzo incredibile.
In caso contrario: o nasce un lago al posto della Svizzera (boom!), o ci troviamo un buco nero nel cuore dell'Europa. C'è chi ha cercato di bloccare l'esperimento e chi gli ha dato del cretino. Personalmente non ho dati per confermare nessuna delle due tesi (tanti dati o buco nero), però 2000 fisici radunati intorno al grande anello mi danno una certa sicurezza.

Consiglierei a tutti di godervi l'ipotetico ultimo giorno della storia umana.

Drvso

Ps
Vada come vada, dobbiamo essere fieri di appartenere ad una specie, con tutti i suoi difetti, capace di porsi le grandi domande e cercare di darne risposta. Questi sono soldi ben spesi.
Posta un commento