martedì 23 giugno 2009

Scuse

L'autore del suddetto blog si è appena macchiato di un crimine detestabile. Un qualcosa per cui deve essere deprecato e insultato, se non preso a calci nel culo.
MI SONO FATTO GUIDARE DALLE MIE PARANOIE, FERENDO UNA PERSONA CHE NON LO MERITA. LE HO SCRITTO UNA LETTERA DELIRANTE, PIENA DI SCIOCCHEZZE E, CONVINTO DI AVER CLICCATO SU ANNULLA. LA HO INVIATA (in pratica l'equazione: idiota+pirla=stronzo).
Avrò avuto anche le mie ragioni, ma non è così che si si comporta. Ho toccato il fondo e mi vergogno enormemente per quel che ho fatto.
CHIEDO PUBBLICAMENTE SCUSA ALLA PERSONA CUI HO INVIATO LA MAIL.
Ci sto malissimo ed è una lieve punizione per questo reato. Ora attendo che la giuria emetta, dopo il verdetto di colpevolezza, la giusta punizione.
Pensare che proprio sul post precedente ho scritto che le paranoie erano passate...
Chiara scusa.

Marco D'urso

TOT ore dopo
La sola colpa è agire d'istinto. avrò sbagliato, ma i contenuti li penso e aver chiesto scusa comincia a pesarmi. Nella vita ci si pente solo delle cose non fatte.
In realtà, mi pento per i modi, per non aver riflettuto, per aver sbagliato pulsante, per la caduta di stile, per tante di quelle cose che concernono l'uso della lettera anziché del confronto via a vis. Mi sono comportato da stronzo.

Marco Drvso D'Urso

Posta un commento