martedì 8 settembre 2009

Allegria

Non pensavo che mi sarebbe dispiaciuto apprendere della morte di Mike Bongiorno.
Rivedendo qualche vecchio filmato in TV, oggi non sto molto bene e non mi sono mosso da casa, mi sono reso conto di quanto quell'uomo abbia dato all'Italia.
Sembra una stupidata, ma larga parte della cultura spicciola dei teledipendenti nasce dai suoi quiz e, sicuramente, proponeva domande molto più intelligenti di tanti altri presentatori. Influenzò il costume italiano e, cosa di non poco conto, fu uno degli artefici del diffondersi della lingua italiana.
La televisione, quando ancora era una cosa buona, ha permesso all'italiano medio di conoscere la lingua della nazione, superando il dialetto. Per seguire la partita, il telegiornale e rischiatutto, la gente ha iniziato a parlare italiano.
In un certo senso, Mike non fu solo il padre della TV, ma il padre dell'Italia del dopo guerra.
Ci mancherà.

Marco Drvso
Posta un commento