lunedì 12 ottobre 2009

Autunno

Con l'inizio della scuola, arriva l'autunno. Questa è una costante degli ultimi 24 anni.
Sia il mio andare a scuola, sia l'inizio per gli altri che significava tornare al museo, sia il corso di giapponese, quel che sia, autunno uguale scuola.
Sembra che il clima se ne sia accorto, infatti oggi è partito il classico vento autunnale, quello che spazza le foglie e rende terso il cielo. Il perdurare dell'estate, fino a ieri, ha impedito la movimentazione delle foglie.
Si è ripreso a lavorare, si è ripreso a studiare per la cazzo di tesi, si è ripreso a uscire con gli amici dopo la pausa estiva, insomma: la vita riprende il suo solito corso e mercoledì ricomincia giapponese.
Questo è il primo autunno dopo anni in cui non ho la seccatura del museo. Quello, come altri pesi morti, è rimasto come dono all'estate passata. A giugno ho dato inizio al processo di liberazione da quanto mi ha tediato negli ultimi anni e tutto è andato come dovuto. In certi casi è stato uno sbattere la porta, in altri ho giocato sporco facendomi chiudere la porta in faccia, ciò che conta è che la mente e il cuore sono liberi e leggeri.
Bentornato autunno, la stagione dai colori più belli.

Marco Drvso
Posta un commento