venerdì 9 ottobre 2009

La lunga marcia

La vita è un cammino di cui è noto solo l'inizio, una volta iniziato.
Un cammino che non si può affrontare da solo. C'è sempre bisogno di qualcuno intorno a sé. Persone che ci indichino la via, persone che ci stiano vicino, persone che ci amino, persone che rendano il viaggio difficile, persona da amare, persone da aiutare e, soprattutto, persone attraverso cui osservare l'unica cosa che i nostri occhi non vedono.
La vita, come io la intendo, è una marcia mirata ad essere un esempio, l'arte suprema dell'esistenza. Questo obiettivo si può raggiungere solo quando intorno a sé si hanno persone attraverso cui guardarsi. Siano questi gli occhi di un padre che ti vede come un fallimento, quelli della donna che hai ferito e deluso, quelli di un nemico che ti odia, oppure quelli quelli di un amico che malgrado i tuoi difetti ti resta amico, di una ragazza che sai far sognare, di una persona che ti stima, sono tutti specchi puntati sulla propria anima, traverso cui i nostri occhi vedono ciò che per loro è invisibile.
Occhi che ti scaldano il cuore o lo straziano a morte, comunque sia: occhi che indicano la retta via.
Quante volte ho cercato di vedermi dentro con metodo empirico, quando dovevo solo aprire gli occhi al mondo. Ciò riconduce al ragionamento di ieri, quando ribadivo il concetto di unità.
Come può un semplice granello di sabbia, sperare di comprendersi, se non sa cosa sia una spiaggia e ignori l'esistenza del mare?
Si può commettere due volte lo stesso errore, a patto che la seconda volta ci si renda subito conto di cosa si sta facendo, affinché non giunga la terza. Sarebbe meglio praticare lo stesso errore con persone diverse.
Si nasce soli e si muore soli, l'importante e non camminare soli.
Si incontrano tante persone sul cammino. Talune per brevi istanti, altre cammineranno con noi a lungo. Alcune si perderanno, altre torneranno ma tutte ci daranno qualcosa e noi doneremo loro qualcosa, secondo un concetto che rubai ad una mia prof: vivere è scambiare.

Marco Drvso
Posta un commento