mercoledì 17 marzo 2010

Una sera di fine inverno

Giusto ieri sera scrivevo del momento tragico che sto attraversando. Giusto ieri sera ho detto ad una persona cosa penso realmente, sollevando un vespaio. Giusto ieri sera finivo il post con un grido di speranza.
Il lavoro va come va, la scuola idem e su tante altre cose dovrei stendere un velo pietoso. Forse avrei il diritto di deprimermi e dichiararmi infelice, però non lo sto facendo. Non dico di essere felice e soddisfatto della mia vita, però non me la sento di gettarmi nel buio dell'angolo di tenebra e autocommiserarmi, come è successo in passato. Non ne vale la pena.
Riflettendo su questo ho pensato a 3 persone che, loro non lo sanno, influenzano positivamente la mia vita: (in ordine alfabetico, per non fare torto) Ale, Claudia e Sara; il mio miglior amico (praticamente mio fratello), la mia sorellina strepitosa (che se sapesse quanto ha influito positivamente sulla mia vita, potrebbe menarsela moltissimo) e la ragazza strepitosa che amo. Loro tre mi rendono l'uomo più ricco del mondo.
Questa sera ho avuto la notizia più bella degli ultimi 30 anni: divento zio!
Mi rendo conto che la mia vita cambierà: la piccola deve avere il miglior zio del mondo!!!! (in realtà non si sa il sesso, ma sento che sarà nipotina).
Sono felicissimo!!!!!!!! La coppia che reputo perfetta ha messo in cantiere la mia nipotina (ora confido in quello dell'altro fratello); una bambina fortunato che avrà due genitori splendidi e, spero, lo zio migliore del mondo.
La vita, come sempre, attende il momento più buio per ricordarti che vale sempre la pena di essere su questo mondo e essere felice.

Marco Drvso
Posta un commento