venerdì 9 maggio 2014

i cuccioli

Siano benedetti i miei cuccioli!
Sono passati più di un anno dalla morte di Agata, 4 dalla morte di Ugo e 10 da quando Nebbia ha deciso di fare vita per i fatti suoi. Agata stesa da un tumore, Ugo steso da un ictus e Nebbia Dio solo lo sa, steso dal suo desiderio di essere libero, che lo ha portato a scegliere una vita libera.
Ugo e Agata erano fratello e sorella, incrocio tra pit-bull e pastore tedesco, Nebbia un persiano con un pedigree lunghissimo.
Mentre stasera coccolavo Marta, la mia micia tartaruga, troppo indipendente per essere tenuta in piena cattività, mi sono venuti in mente i cuccioli della mia vita.
Avevano una dignità che neanche i tanti umani che ho conosciuto avevano e mi mancano.
Chi pensa che gli animali non abbiano una anima, è solo un pirla che non ha avuto la fortuna di avere un amico a 4 zampe.

Marco Drvso
Posta un commento