sabato 24 maggio 2008

Il giorno del Sole freddo

Molti eventi storici sono avvenuti nell'arco della mia breve vita. Penso al crollo del Muro, la fine dell'URSS e della guerra fredda, la fine dell'apartheid, il primo robot su Marte, la clonazione di Dolly ed eventi negativi come la morte di Falcone, di cui ricorre l'anniversario....
Ieri potrebbe (il condizionale è d'obbligo) essere stato il più giorno più grande per l'umanità, dall'invenzione del fuoco. Yoshiaki Arata, dell'università di Osaka, ha mostrato al mondo il primo esperimento pubblico sulla fusione a freddo. Già definito "Arata Phenomena", potrebbe rappresentare la fine del sistema energetico mondiale poggiato su carburanti fossili e fissione nucleare (alla faccia di Scajola!).
Una ricetta semplice: deuterio gassoso su una matrice a struttura nanometrica di 7 grammi composta per 35% di palladio e per il 65% di ossido di zirconio alla pressione di 50 atmosfere, sufficiente ad azionare un motore termico. È stata una reazione controllata e ripetibile!
Il prossimo passo sarà rendere il tutto utilizzabile, economicamente fattibile e diffonderlo.
Il risultato poteva essere italiano, se i nostri lungimiranti oligarchi non avessero bloccato i fondi e smantellato gli istituti di ricerca................
Ora, salvo ripercussioni di petrolieri (magari tramite gli amici terroristi di George) e di varie lobby, si apre una nuova era, fatta di energia pulita, a buon mercato e non dipendente dal sottosuolo!

Noticilla acida e misantropa: coglioni come siamo, speriamo di non prosciugare gli oceani (parte comica) e non iniziare guerre per il palladio (probabile).

Drvso

Fonti:
il sole 24 ore
il messaggero
Posta un commento